RICONOSCIMENTO COPRIWATER
Novellini Rcambi cabine doccia Novellini Ricambi Novellini

Che differenza c’è tra un box doccia con porte scorrevoli e uno con porte a battenti? Guardiamo Young e Zephyros Novellini.

Oramai le cabine doccia/box doccia sono diventate di uso comune nella maggior parte dei bagni, andando a sostituire le vasche da bagno, tanto belle e piacevoli da usare ma che per l’utilizzo richiedono tanto tempo e litraggi d’acqua molto elevati. Nel tempo la gamma di scelta dei box doccia è diventata davvero notevole. Aziende come Novellini hanno oramai a catalogo decine di modelli con caratteristiche estetiche e tecniche davvero differenti: cristalli di vari spessori (4/6/8 mm), telai in acciaio o alluminio di vari colori (bianco, nero, argento, cromo), porte con un ampia scelta di maniglie per l’apertura, possibilità dimensionali impensabili fino a qualche anno fa (si può arrivare fino a quasi 2 mt per lato), una scelta di cristalli che supera il semplice trasparente e sanitato e arriva a proporre serigrafie originali e addirittura personalizzabili. Quando ci troviamo a dover scegliere un box doccia, al di là della scelta estetica, la prima cosa da valutare è il tipo di apertura che vogliamo utilizzare. La scelta ricade tra le due alternative principali: scorrevole o a battente? Restando sui prodotti Novellini ci soffermiamo su due box doccia che hanno scritto la storia di quest’azienda: Young per la versione con porta a battente e Zephyros per la versione scorrevole. Con Young (se cercate i ricambi perchè avete acquistato tempo fa questo box doccia li trovate QUI) , Novellini ha portato le porte in cristallo a battente al successo e alla diffusione in tanti bagni. Tra i pro di questa tipologia di pareti doccia troviamo di sicuro il lato estetico, pochi profili in metallo ne fanno un protagonista nell’ambiente bagno moderno. Altro plus è la pulizia. Avendo pochi profili dove l’acqua può ristagnare e depositarsi ne permettono una facile e veloce pulizia. I contro? Prima cosa l’ingombro della porta a battente, quando la si apre serve spazio che non sempre nei bagni è presente. Lato sicurezza, anche se i cristalli sono temperati e molto robusti è meglio non andare a sbatterci, e in bagno spesso gli spazi sono ridotti e a volte i pavimenti sono bagnati e purtroppo si può rischiare di scivolare andando magari a sbattere proprio contro la porta aperta. Infine la tenuta idraulica, le porte doccia a battente di solito sono un’unica lastra in cristallo tenuta da due cerniere e delle guarnizioni su lati a contatto con la muratura. Molto belle nello stile, ma se i muri non sono perfettamente in quadra, e capita spesso, il rischio di uscite d’acqua durante l’utilizzo è molto alto.

Ecco perchè i box doccia con porte scorrevoli rappresentano il 70/75% delle vendite della categoria. Nel tempo anche a livello estetico c’è stata un’evoluzione incredibile e si passati da prodotti di buonissima qualità, ma forse un pò deboli nel lato stilistico come STAR a prodotti come ZEPHYROS (se cercate i ricambi perchè avete acquistato tempo fa questo box doccia li trovate QUI). Con quest’ultimo programma Novellini è riuscita a rendere molto attraente una tipologia di box doccia che sembrava superata dal tempo. I profili in alluminio dove scorrono le porte sono stati ridotti al minimo e hanno lavorazioni molto curate e piane. Anche il colore adesso si può sceglierlo, oltre che nel classico bianco e argento, in finitura cromata e anche nero opaco. E’ stato impreziosito da maniglie in ottone cromato sulle porte scorrevoli. La scelta delle finiture delle lastre in cristallo è davvero notevole, ultimamente è stato riproposto anche il cristallo fumè. Da ultimo le dimensioni delle porte scorrevoli, finalmente si va oltre la misura 120 e si può arrivare fino a 170 cm. Veniamo al perchè si dovrebbe scegliere questa tipologia di box doccia. Prima cosa, quando apriamo e chiudiamo le sue porte non “innaffiamo il bagno” come succede per il battente. Non abbiamo ingombri esterni al perimetro del piatto doccia e quindi anche la sicurezza è garantita al 100%. Il vantaggio competitivo che aveva sul lato estetico la porta a battente è stato colmato da box doccia scorrevoli come ZHEPYROS. Ultima cosa, la tenuta stagna, se montato correttamente, è garantita. Tra i pochi contro resta di sicuro la pulizia. Anche se premettiamo che i profili sono diventati molto più sottili, le rotelline di scorrimento delle porte si muovono in un telaio che per forza di cose riceve acqua durante l’utilizzo e un pò ne rimane sempre dentro a fine doccia. Quest’acqua residua una volta che si asciugherà lascerà comunque del “materiale” che dovremo spesso e volentieri andare a togliere e ripulire. Diciamo che se mettiamo sui due lati della bilancia le cose positive e quelle negative, ci sembra chiaro da che parte penderà.

Discorso ricambi di questi box doccia. Dei modelli a battente la ricambistica è sulle cerniere e sulle guarnzioni. Trovate i ricambi per i box doccia YOUNG nello store Sintesibagno al seguente LINK. i ricambi delle porte scorrevoli ZHEPYROS sono invece le rotelline o cuscinetti che permettono alle ante di scorrere. Trovate i ricambi per i box doccia Zhepyros nello store Sintesibagno al seguente LINK. Se cercate ricambi di altri prodotti Novellini li trovate tutti nello store Sintesibagno al seguente LINK.

Fonte https://www.sintesibagno.shop/it/blog/dettaglio-notizia?a=che-differenza-ce-tra-un-box-doccia-con-porte-scorrevoli-e-uno-con-porte-a-battenti-guardiamo-young-e-zephyros-novellini

RICAMBI GEBERIT RICAMBI IDRAULICI RICAMBI GEBERIT


Categorie